Le diverse comunità di fede: le “Assemblee di Dio in Italia” a San Pier d’Arena

Rivista: Gazzettino Sampierdarenese
Editore: S.E.S. – Società Editrice Sampierdarenese
Luogo di pubblicazione: Genova
Data: Luglio 2011, anno XXXIX, n°7

Leggimi

“Gesù Cristo è il Signore (Filippesi 2:11)”

Per la “seconda tappa” fra le comunità religiose non cattoliche di San Pier d’Arena ci rechiamo in via E. Degola, dove al numero 20 si trova la Chiesa Cristiana Evangelica delle Assemblee di Dio in Italia. Qui ci accoglie il pastore Calogero Sorce, recentemente giunto a Genova da Agrigento, sua terra natale e di formazione, accompagnato dalla moglie Cetty e dal piccolo figlio Andrea. Uomo di intensa fede, ex aspirante frate francescano, il pastore ci dice che le Assemblee di Dio in Italia sono una organizzazione di chiese evangeliche riconosciute dallo Stato come Ente Morale di Culto, e che rappresentano la diretta emanazione in Italia del movimento di risveglio “evangelico pentecostale” nato agli inizi del Novecento in America, e da lì, grazie alla testimonianza di emigranti che tornavano in patria, diffusosi anche in Italia, su tutto il territorio nazionale. Le Assemblee di Dio in Italia sono oggi la confederazione di chiese evangeliche pentecostali più cospicua d’Europa. Col termine “pentecostale” ci si riferisce alla grande importanza attribuita alla persona ed all’opera dello Spirito Santo, quale operatore del rinnovamento spirituale e dell’avvicinamento a Gesù, per i quali ogni persona può realizzare la “salvezza” ed il perdono divino dai propri peccati. Il tutto avviene per Grazia, attraverso la fede nella morte espiatoria di Cristo Gesù sulla croce. L’azione dello Spirito, nelle benedizioni successive alla salvezza, si manifesta anche attraverso segni esteriori evidenti quali la glossolalia (ovvero la facoltà di parlare le lingue) i carismi, le guarigioni, etc. che avvengono sempre per Grazia mediante la fede. A San Pier d’Arena i fedeli di questa comunità sono circa centocinquanta, in stragrande maggioranza italiani, e formano, di fatto, la comunità ADI più grande della Liguria. A San Pier d’Arena si riuniscono due volte alla settimana (il venerdì e la domenica) per la preghiera personale e comunitaria, per leggere e meditare la Bibbia, scambiarsi esperienze e testimonianze e per raccontare come Dio interviene per la risoluzione dei problemi personali di ciascuno. Sono riunioni sempre aperte al pubblico, alle quali chiunque può prendere parte. Talvolta le riunioni si svolgono in luoghi all’aperto, dove è ancora più facile per i passanti avvicinarsi e partecipare. Esiste a Genova anche un secondo locale per le riunioni e gli incontri, in corso A. Gastaldi, al numero 163, nel quartiere San Martino, appartenente alla stessa comunità. Nelle ADI non vi è un clero strutturato gerarchicamente, i pastori sono infatti dei credenti che hanno ricevuto una chiamata divina alla predicazione della Parola ed all’insegnamento. Ottimi anche i rapporti con le istituzioni locali, dal Comune, al Municipio, alle altre realtà religiose e morali del quartiere con le quali la comunità ha anche preso parte all’Expò delle Associazioni. L’attività della chiesa si rivolge anche all’esterno, giungendo fino nelle nazioni nell’Africa centrale e nel Sud-Est asiatico, dove sono attive opere di adozione a distanza per l’infanzia, realizzazione di scuole e altre attività educative per giovani e famiglie, svolte in seno al progetto ADI-AID. Per saperne di più sulle Assemblee di Dio in Italia e sulla realtà locale ci sono i siti www.assembleedidio.org e www.adi-genova.it/genova/. Ringraziamo Salvatore Fiorentino che ci ha permesso di conoscere questa realtà.

SCARICA L’ARTICOLO

error: Il contenuto è protetto!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi