Mille anni di Liguria

Il mio contributo: 25 capitoli sui 30 complessivi
Editore
:  Il Secolo XIX & Sagep
Luogo di pubblicazione:  Genova
Data:  1999
Pagine:  479

Categorie: , ID:120

Leggimi

“Una delle più geniali invenzioni dell’umanità, la ruota, ha impiegato millenni per farsi apprezzare in Liguria. Successo molto più immediato e duraturo ebbero i ferri di cavallo, o meglio di mulo, i remi e le vele. L’orografia arzigogolata della regione non ha mai favorito lo sviluppo delle strade carrabili, piuttosto quello dei sentieri, creuse urbane o vie del sale extraurbane che fossero, utili a collegare la costa con le terre oltregiogo e le diverse valli l’una con l’altra; il mestiere del conduttore di muli fu per secoli secondo per importanza solo a quello del marinaio…Fu Napoleone, che con la sua visione politica degna del miglior impero romano ben capiva l’importanza militare e amministrativa di una buona rete stradale, che iniziò i liguri ai piaceri del trasporto su ruota.”

error: Il contenuto è protetto!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi