Quando gli altri sono appena partiti, tu stai già tornando indietro

Rivista: Gazzettino Sampierdarenese
Editore: S.E.S. – Società Editrice Sampierdarenese
Luogo di pubblicazione: Genova
Data: Ottobre 2010, anno XXXVIII, n°9

Leggimi

Grazie alla S.T.C. Aviation

Potrebbe essere lo slogan di un film di fantascienza, con astronavi che si muovono alla velocità della luce e viaggiano relativisticamente nel tempo. No, niente fanta-, piuttosto un poco di scienza (aeronautica) e molto spirito d’iniziativa, lungimiranza, ottimismo, più quel minimo di pazzia indispensabile per migliorare ciò che non è perfetto ma alle cui imperfezioni tutti sono ormai abituati e rassegnati. Fabrizio Bertacchi è il giovane e gioviale manager di STC Servizio Trasporti Combinati, un’azienda genovese (ha sede in via Rolla a Campi) di respiro internazionale nel mercato del trasporto fra Europa e Africa settentrionale. Quando deve parlare del suo lavoro, Bertacchi cita il De Brevitate Vitae di Seneca: “Non exiguum temporis habemus sed multum perdidimus” non è vero che abbiamo poco tempo, è che molto ne perdiamo. Quindi spiega, traducendo nel moderno linguaggio del business “Abbiamo riflettuto sul vantaggio in termini di mobilità che hanno le persone che vivono vicino ai grandi hub aeroportuali (Roma e Milano), a come possano andare e tornare da molte località italiane e internazionali in giornata, e a come ciò incida favorevolmente sugli orari e le abitudini di lavoro e personali, quindi sulla qualità della vita”. Poi in STC hanno pensato a chi lavora a Genova o in altre città italiane simili, importanti economicamente e fornite di aeroporti però mal collegate fra loro e con le grandi metropoli, e a come queste difficoltà di collegamento incidano negativamente sulla produttività, sull’impiego del tempo, sulla vita privata di chi deve spostarsi spesso. E così hanno creato STC Aviation, nota “agli amici” come My-Jet. È una società di trasporto aereo privato con una flotta di sette jet Cessna 520 Citation Mustang a 4 posti – più 2 piloti in grado di volare a 13.500 metri di quota alla velocità di 630 km/h; offre servizi personalizzati a chi ha la necessità o l’abitudine di spostarsi spesso per lavoro e per piacere ma non desidera o non può sprecare quel bene prezioso che è il tempo. Tempo che volando “on-demand” può essere risparmiato per dedicarlo al riposo, alla famiglia, allo svago, alle gioie personali. O ad altro lavoro, certo… I servizi offerti alle persone e alle aziende da My-Jet sono molteplici e basta una scorsa sul sito www.my-jet.net per rendersene conto: si va dal semplice aerotaxi ai voli a frequenza periodica su tratte abituali, ai pacchetti svago per eventi sportivi, musicali, culturali. Eccetera. Iniziativa geniale e meritoria, perché società di questo tipo – molto diffuse negli USA – sono rare in Italia. E ancora più meritoria perché è nata a Genova, città che vanta una storia di iniziative imprenditoriali di assoluto livello – anche in campo aviatorio, come raccontato ad esempio nel Gazzettino di marzo 2010 ma è anche famosa per quell’atteggiamento di manimam che porta a chiudersi di fronte a ogni novità, anche le più intelligenti. Meno male che in questo caso non è successo.

_________________

Grazie a Fabrizio Bertacchi e a Laura Rossi, responsabile marketing di S.T.C. Aviation, per le informazioni fornite e per la piacevole chiacchierata.

SCARICA L’ARTICOLO

error: Il contenuto è protetto!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi