“Un insetto che sferza il vento”: Dario G. Martini e Cristoforo Colombo

Rivista: Gazzettino Sampierdarenese
Editore: S.E.S. – Società Editrice Sampierdarenese
Luogo di pubblicazione: Genova
Data: Marzo 2008, anno XXXVI, n°3

Leggimi

Il libro di Dario Martini è un’appassionata difesa della grandezza umana – grandezza che non elimina le ombre là dove ci sono – e della genovesità totale e assoluta di Colombo, ma è anche un appassionante antologia di letteratura direttamente o indirettamente colombiana: l’autore pesca a piene mani dai propri testi teatrali che vedono Colombo dialogare col figlio Diego o col fratello Bartolomeo o con altri personaggi ma cita volentieri opere e brani di gente come Gustave Flaubert, Walt Whitman, Samuel Taylor Coleridge, Adam Smith, tanto per fare alcuni nomi di letterati e uomini di cultura che hanno scritto o parlato di Colombo nei secoli.
Questa “breve” recensione del neonato libro di Dario Guglielmo Martini sta diventando troppo lunga. E siccome il libro non è un ponderoso tomo bensì piuttosto un agile volumetto carico di verve e intensità, non devo raccontarlo tutto se no toglierei al lettore il piacere di leggerlo. Voglio solo terminare con una doppia citazione tratta dall’opera di un altro dei numerosi letterati che hanno scritto e cantato del navigatore genovese: nel 2004 Francesco Guccini pubblicò un album, “Ritratti”, in cui vi sono due canzoni dedicate ai due massimi navigatori di ogni tempo, Cristoforo Colombo e Odysseus (Ulisse), che anagraficamente sono separati da un bel mucchio di secoli ma sotto centri aspetti umani e letterari sono quasi fratelli : “sarà forse un’assurda battaglia ma ignorare non puoi / che l’Assurdo ci sfida per spingerci ad essere fieri di noi” – “dandomi ancora la gioia infinita / di entrare in porti sconosciuti prima”.

error: Il contenuto è protetto!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi