Vecchi? No, attivi

Rivista: Gazzettino Sampierdarenese
Editore: S.E.S. – Società Editrice Sampierdarenese
Luogo di pubblicazione: Genova
Data: 10 Luglio 2017

Leggimi

Auser Martinetti: realtà sampierdarenese

La nuova sede è ancora un po’ sottosopra… ma il trasferimento da corso Martinetti al Centro Civico Buranello è una bella idea; qui siamo nel centro di San Pier d’Arena, è molto più facile arrivare alla nuova sede del Circolo Culturale “Auser Martinetti”, uno dei principali circoli nella provincia di Genova dell’Auser, Associazione per l’invecchiamento attivo, come ben si legge nello slogan sul sito dell’associazione nazionale: “E se invece di rincorrere l’eterna giovinezza pensassimo a invecchiare bene?”.

Il Circolo Auser Martinetti nacque venticinque anni fa, nel 1992, e due anni dopo, con un centinaio di iscritti, ne divenne conduttore Giannetto D’Oria, che vi mise lo stesso impegno che riversava nel Gazzettino, iniziando nuove attività del circolo come viaggi turistici, pranzi sociali, corsi di studio e approfondimento. La cosa piacque agli “anziani attivi” di San Pier d’Arena, che con gli anni sono diventati più di trecento. E giustamente, considerando che nel 2014 il Martinetti ha ottenuto dall’Auser il Bollino Verde per la qualità dell’offerta culturale e formativa, diventando un Circolo Culturale di altissimo livello. Ma senza montarsi la testa, perché questo è in buona sostanza un luogo di incontro e di amicizia, una grande famiglia dove chiunque può vivere momenti, giornate, di serenità e di allegria; e non si pensi che qui vengono solo i vecchietti: ci sono anche dei “giovani” di quarantacinque anni, anche se il grosso del gruppo va dai sessanta agli oltre novant’anni.

Marina D’Oria, attuale presidente, mi dice che tra le cose importanti del circolo c’è la “collaborazione” tra gli iscritti, elemento legante e propulsore che fa funzionare bene le attività e accresce il piacere di essere lì per chi è lì. Una collaborazione che non è raro cresca e si trasformi in qualche sentimento più intenso che illumina con nuovi colori la quarta parte della vita di alcuni tra i parecchi vedovi iscritti al circolo.

Ma in pratica, che si fa all’Auser Martinetti? Facciamo qualche esempio: attività motoria, ballo con musica dal vivo, conferenze culturali, corsi di informatica (grande successo!!) e di fotografia digitale, corsi di lingua, escursionismo, pranzi sociali, laboratori di cucito e di maglia, tombolate, viaggi turistici culturali in Italia e all’estero. Nelle conferenze (ogni mercoledì) si spazia dalla poesia del Novecento ai dipinti della Bibbia alla storia dello sport di San Pier d’Arena… Tra i futuri viaggi in programma ci sono Ferrara e il Delta del Po o la castagnata d’autunno in Alta Val Tanaro. Orgoglio dei corsi di informatica è quello sul programma operativo Linux (non ci sono solo Windows e Mac al mondo…) che utilizza la prima postazione Linux di Genova. Dal 2004 il laboratorio di cucito è un’attività di volontariato puro, nel senso che i capi realizzati vengono donati all’Orfanotrofio Antoniano del Belvedere; recentemente col progetto “Ago, filo e solidarietà” si sono realizzati una ventina di completini per bambini consegnati alle assistenti sociali del Distretto Sociosanitario 9 Medio Ponente. Perché un ottimo modo di invecchiare attivamente è occuparsi di chi ha appena iniziato il cammino della vita.

Per ulteriori informazioni: Circolo “Auser Martinetti”, via Daste 8 A, tel 349 627 7017, email ausermartinetti@libero.it, www.ausermartinetti.it

SCARICA L’ARTICOLO

error: Il contenuto è protetto!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi