Mia nonna diceva “il mondo è bello perché è vario”…

Da anni va di moda aggiungere ai cartelli stradali toponomastici estrose frasi esplicative a sfondo ideologico (insulsissime, a mio parere).
Esempio: “Benvenuti a VALPISELLO DI SOTTO, comune denuclearizzato” (o “comune per la pace” o “comune antitransgenico”)
Versione moderna e politicamente corretta dei cartelli che si leggono all’ingresso dei paesi del Far West nei fumetti di Luky Luke “Painful Gulch, 3459 anime. Straniero, se sarai svelto con la pistola camperai a lungo”

In Lunigiana sono bizzarri e originali.
Infatti l’automobilista che entri nel territorio comunale di Aulla si imbatte nel siffatto cartello di benvenuto

“AULLA. COMUNE DEDIPIETRIZZATO”

Confesso che mi sono fermato, ho messo la retromarcia e sono tornato indietro a rileggere, ché lì per lì non avevo proprio capito.

A conferma della serietà di tale cacofonica affermazione, nella piazza del municipio di Aulla c’è un monumento alle Vittime di Tangentopoli.

Mi è punta vaghezza di andare a cercare il Sindaco per chiederGli cosa avesse fatto di così ignominioso Di Pietro alla città di Aulla per meritarsi la dedipietrizzazione ufficiale.

Poi ho pensato che delle opinioni politiche degli aullesi non me ne frega un belino, e sono salito a Podenzana ad assaggiare i panigacci.

error: Il contenuto è protetto!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi